La ripartizione dei diritti d’autore

Per la ripartizione dei compensi incassati tra le opere utilizzate, le utilizzazioni del repertorio sono raggruppate in 6 classi: Classe 1- Balli e concerti; Classe 2- Lungometraggi, telefilm, pubblicit , documentari; Classe 3- Diffusione radiofonica e televisiva; Classe 4- Esecuzioni pubbliche non comprese nelle altre classi; Classe 5- Riproduzioni meccaniche e registrazioni; Classe 6- Reti telematiche e/o telecomunicazioni.
Le norme relative alla ripartizione sono contenute nell’Ordinanza Di Ripartizione, adottata annualmente dal consiglio di amministrazione in base al parere obbligatorio, ma non vincolante, della commissione della sezione musica della SIAE. I criteri di ripartizione sono preventivamente approvati del ministro per i beni culturali e ambientali.La ripartizione può avvenire secondo tre modalit : la ripartizione analitica diretta, che distribuisce i compensi percepiti per una determinata manifestazione alle opere utilizzate nel corso della stessa, come indicate nel relativo programma musicale; la ripartizione indiretta, che distribuisce i compensi percepiti per determinate utilizzazioni a tutti gli associati della sezione musicale cui opere risultino utilizzate, nello stesso periodo, in settori diversi ma con caratteristiche di affinit di repertorio rispetto a quelli per cui è stato realizzato l’incasso. Questa modalit di ripartizione viene utilizzata in genere per gli incassi non abbinati direttamente a programmi musicali, sia per ragioni tecnico-operative che per economicit . Così, ad esempio, non è prevista la consegna di programmi musicali per l’utilizzazione di musica nei pubblici esercizi mediante apparecchi in abbonamento come radio, TV, lettori di dischi o nastri e così via; la ripartizione a campione, che distribuisce i compensi incassati in un determinato settore solo a quelle opere che siano state rilevate mediante opportuni criteri di selezione statica che ne assicurino la rappresentativit del campione. Attualmente la ripartizione a campione è effettuata soltanto nel settore del ballo con strumento meccanico. Il campione, in questo settore, è costituito dalle opere eseguite negli intrattenimenti in cui è stata compiuta una rilevazione o per i quali è stato estratto il relativo programma musicale. La scelta delle manifestazioni prese a base del campione è effettuata con criteri di selezione statistica, che ne assicurano la rappresentativit . L’individuazione dei programmi musicali da prendere a base del campione è effettuata con criteri che garantiscano la casualit dell’estrazione.
Le ordinanze di ripartizione vengono pubblicate sul bollettino sociale della SIAE. In base alla normativa in vigore, per le pubbliche esecuzioni di opere musicali, è generalmente prevista una ripartizione analitica diretta, in base al relativo programma musicale, che riporta il dettaglio delle opere effettivamente utilizzate nell’ambito dello spettacolo. Il programma musicale viene compilato da chi dirige l’esecuzione e consegnato dall’organizzatore dello spettacolo. La sezione musica effettua ogni anno due ripartizioni semestrali. Fanno eccezione le utilizzazioni radiotelevisive, rendicontate un semestre dopo le altre, a causa dei maggiori tempi tecnici di lavorazione. In base all’art. 91 del regolamento generale, la societ può concedere anticipi sulle ripartizioni in corso agli associati che ne facciano richiesta.
ilBobo.