Nikon Capture e Linux

Se come me amate scattare le vostre foto in formato RAW, per poter avere poi maggiore libertà in fase di post-produzione, vi sarete accorti che su Linux la scelta di software per la gestione di questo formato non solo è limitata, ma essendo questi formati proprietari e “chiusi”, i pochi software disponibili non riescono a sfruttare al meglio le loro caratteristiche.

Non sarebbe male quindi poter utilizzare i software per Windows prodotti dalle case fotografiche. Ebbene, se avete una Nikon e avete acquistato Nikon Capture, ciò è possibile. Purtroppo questo discorso vale solo per la versione 4 e non per la nuovissima versione NX, che necessitando del .net framework di Microsoft, non è ancora utilizzabile in Linux.
Ma come si fa a usare la versione 4? Semplice: facendolo girare sotto Wine.

Per prima cosa dunque installiamo Wine: sul sito (www.winehq.com) sono presenti sia i sorgenti per la compilazione, sia i file deb e rpm precompilati, per cui l’installazione non dovrebbe rappresentare un problema. Una volta installato Wine bisogna lanciare il comando “winecfg”, pur senza cambiare nulla nelle opzioni che verranno a presentarsi, ma questa procedura è necessaria per il buon fine dell’installazione.

Dopodiché inseriamo il nostro CD di Capture e tramite terminale ci spostiamo nella directory di mount del cdrom (che di solito è /mnt/cdrom o /media/cdrom). A questo punto lanciamo il comando “wine setup.exe” e installiamo Capture esattamente come facevamo in Windows. Terminata l’installazione possiamo lanciare finalmente il programma; se avete lasciato tutte le opzioni di default (cosa che vi consiglio) il comando sarà:

wine “C:\Program Files\Nikon\NCapture4\NCapture.exe”

Essendo particolarmente lungo vi consiglio di crearvi un launcher da tenere sul desktop o da integrare nel menu Applicazioni.

Una volta lanciato il programma, prima di poterlo sfruttare a dovere, dovremo andare nel menu Tools -> Options e di qui nel tab “Color Management”. Qui dovremo selezionare i profili colore giusti per il nostro sistema, pena l’impossibilità di aprire qualsiasi file immagine. Se conoscete già il profilo giusto per il vostro computer, inseriteli, riavviate Capture e iniziate a lavorare sui vostri NEF. Se non conoscete i profili corretti… andate a tentativi fino a che li trovate! Ma ricordatevi che dopo aver selezionato ogni profilo, dovete riavviare Capture prima di constatare se ha funzionato oppure no! Se non riavviate il programma infatti, il profilo selezionato non verrà caricato e continuerete a ricevere un errore.

Spero che questa piccola guida possa essere di aiuto ad altri Nikonisti. La prossima volta vedremo come installare Photoshop CS e farlo funzionare correttamente grazie a Wine.

19 risposte a “Nikon Capture e Linux”

  1. No, io non ho provato con Mono, ma conosco alcuni che ci han provato senza successo! Ma se qualcuno trova una soluzione… ben venga! 🙂

  2. ok così mi installo il programma, ma i vari update rilasciati dopo li posso cmq installare o no?

  3. Non dovrebbero esserci problemi. Comunque se dovesse non funzionare più, basta disinstallare e reinstallare senza gli updates.

  4. scusate la domanda da niubbio…. ma non riesco ad entrare nella dir del cd dove si trova il setup….. cioè faccio cd /media ed entro in quella dir poi cd /cdrom ed entra ma se poi faccio cd /nikon mi dice che la cartella non esiste, eppure facendo dir dalla cartella cdrom me la elenca, dove sbaglio?

  5. ho risolto, il problema non era quello ma che ho scoperto che la cartella ad es. media è di proprietà di root e quindi….. l’errore restituito era un po’ fuorviante ma cmq risolto grazie mille sciamano

  6. Strano però! La cartella /media è sì di proprietà di root, ma dovrebbe avere i permessi di esecuzione anche per gli altri utenti…
    Se così non è, per ragioni di comodità, io ti consiglio di assegnare alla cartella /media tali permessi

  7. no, non avevo fatto sudo e visto il messaggio di errore che mi dava non ci pensavo neanche…. grazie cmq a tutti

I commenti sono chiusi