Freedos – Nuovi fasti, vecchia gloria

FreedosSì, lo so, il titolo è un po’ criptico e un po’ retrò, ma è in linea con il progetto che vorrei segnalarvi.

Il progetto si chiama FreeDos, e, come dice il nome stesso, è una versione di dos (sì, il buon vecchio dos, sul quale abbiamo tutti fatto splendide partite con fantastici giochini tipo: Simcity, MotoGP, e sul quale tutti siamo impazziti con comandi del tipo arj -a -jm pippo.arj files.exe) completamente libera, rilasciata sotto licenza GNU.

Il progetto non è una cosa nuova, ha ormai 12 anni di vita, ma solo adesso è giunto alla versione 1.0.

Uno però si domanda: “A che cosa mi potrebbe servire DOS? Non ha graficia e non gira nulla!!!“.
Beh, ecco, lo scopo del progetto è proprio questo: far girare tutti quei programmi che NECESSARIAMENTE devono essere sotto DOS.
Al contrario di quello che si pensi, molte ditte fanno ancora uso di programmi DOS, o, comunque, hanno necessità di consultare vecchi archivi leggibili solo con programmi DOS.

Per chi volesse approfondire l’argomento qui c’è il sito ufficiale del progetto.

4 risposte a “Freedos – Nuovi fasti, vecchia gloria”

  1. Sì, l’ho capito… ma mi chiedo che senso abbia usare una macchina SOLO per il dos, quando lo si può emulare senza problemi.
    Ma evidentemente se c’è il progetto, è perché a qualcuno serve. 🙂

I commenti sono chiusi