Serie TV: Zeroes, la parodia di Heroes

heroes.jpg

In attesa della partenza della nuova serie Heroes (i primi 4 episodi andranno in onda su Italia 1 domenica 2 alle 20:30 e lunedì 3 settembre  alle 21:00, dalla settimana successiva sempre di domenica alle 20:30), rivelazione della passata stagione televisiva americana Leggi tutto “Serie TV: Zeroes, la parodia di Heroes”

Have a ‘Safari’ on WinXp

safari iconDopo la notizia che il popolare browser Apple sarebbe sbarcato su Windows, gioia e tripudio invasero il mio cuore: finalmente avrò un pezzetto di Mac!! Ovviamente succube del sentimento modailo comune odierno, che vede spendere miliardi di € in prodotti Apple, come farsi scappare l’opportunità di farsi regalare qualcosa da Steve Jobs??

Così ho surfato fino al sito ufficiale Apple, ho scaricato Safari beta per windows e l’ho installato.

Eccoci pronti! Clicco sulla bellissima icona di Safari nel menu Start (mamma mia, che accostamento se ci pensate!): noooooooooo ancora l’interfaccia di iTunes noooooo!! superato il trauma iniziale, mi accorgo però dell’ottima grafica: nonostante il tema graphite, i controlli sono semplici ed intuitivi, i caratteri sono ben leggibili ed i controlli dei form piacevoli.

Safari permette anch’esso la navigazione con tab come Firefox e, recentemente, anche Internet Explorer. Il pacchetto che installerete permette già la fruizione dei contenuti Flash e Java delle pagine internet, nonché lo streaming dei files multimediali. Per quanto riguarda i bookmarks, sono organizzati nel classico albero che però viene mostrato solo premendo Ctrl+Alt+B, per la verità un sistema un po’ noioso. Esportando i propri segnalibri da Firefox, è possibile aggiungerli a Safari facilmente. Come già avevo imparato ad apprezzare su Firefox, anche in questo browser i download vengono riepilogati tramite una finestra apposita.

Il tocco Mac è sicuramente dato dalle finestre opzioni a discesa dalla barra dell’applicazione e dalla progress bar di caricamento, posto sotto il campo di inserimento degli indirizzi verso cui navigare.

Per quanto riguarda le prestazioni, le trovo in linea con Firefox 2 e più veloci di Internet Explorer 7: il test è stato fatto su un pc con processore AMD 2.6 Ghz e 512 mb di RAM, con ADSL 2 mb. I siti si aprono correttamente impaginati, con una gradevole grafica dei controlli ed un effetto anti-aliasing tra i migliori per leggibilità del testo. Certo, la comodità di avere plugin come in Firefox si sente, ma per il navigatore classico, non ci sono problemi.

Giudizio positivo, se non fosse per l’enooooooorme quantità di memoria utilizzata: addirittura 108 mb con tre tab aperte in contemporanea…insomma: per gli amanti del genere, assolutamente promosso, a patto che abbiano un super-computer o abbiano comprato un treno merci di RAM!

Produttore: Apple, inc

Costo: free

Ricerche avanzate con windows Vista

Windows desktop searchTutti coloro che possiedono Windows si saranno trovati ad utilizzare la funzionalità di ricerca (la casella in alto a dx); una feature utilissima (anche se, l’idea è già collaudata con mille altre alternative), ma che possiede molte potenzialità “nascoste”, e permette di fare ricerche “evolute”.
Ad esempio se ci interessasse cercare tutte le canzoni (quindi i file di tipo audio) dell’album The Joshua Tree degli U2, ma solo quelle con dimensioni comprese tra 2 e 3 mb, come potremmo fare? Basta usare la sintassi di ricerca, ossia:

artist:U2 album:”greatest hits” size:>2M<3M kind:music

L’esempio sopr, benchè complesso, riassume gran parte delle funzionalità presenti. Se volete un elenco completo di tutte le funzioni e i tags di ricerca fate riferimento direttamente al sito microsoft che contiene un articolo fatto bene e ben dettagliato sull’argomento (in inglese)

XMP manager – aggiungere metadati ai files

Sulla scia del discorso che si è aperto a proposito di questo articolo parliamo di XMP manager, tool sviluppato da Luigi che si propone di aggiungere delle tag ai vostri files. Come ben sanno gli assidui frequentatori del blog, nell’ambito di grossi database di immagini è essenziale poter ricercare e ordinare set di foto in base a caratteristiche precise quali fotocamera utilizzata, luogo dello scatto, tempo di scatto e chi più ne ha, ne metta! In questo caso, si compie un passo fondamentale: finalmente anche il mondo linux si sta avvicinando a questi argomenti con tool sì elementari, ma sicuramente essenziali per gettare le basi per una migliore fruibilità per quanto riguarda la ricerca di flussi specifici di dati.

XMP manager permette di aggiungere tag non solo alle immagini, ma a qualunque file sul desktop, in modo tale da poter ritrovare in un secondo tempo quello che cercavamo più facilmente. Leggi tutto “XMP manager – aggiungere metadati ai files”

Super Mario, MacGyver, Simpson on drum!

Chi di vuoi non conosce le sigle di questi tre celeberrimi capolavori del mondo moderno?

Ebbene, un pazzo (non lo si può definire altrimenti), per di più italiano, le ha reinterpretate a proprio modo con una batteria! Livello tecnico altissimo e bravura al di fuori del comune.
Qui il suo dito ufficiale: http://www.andreavadrucci.com/ e il suo “angolo” su MySpace: http://www.myspace.com/vadrum
E qui i video di alcune delle sue performance! Leggi tutto “Super Mario, MacGyver, Simpson on drum!”

Rocketdock 1.3.x: la dockbar per Windows

dock.JPG

[03/09/07] Update: rilasciata versione 1.3.5

[22/08/07] Update: rilasciata versione 1.3.3

[20/08/07] Update: rilasciata versione 1.3.2

[19/03/07] Update: aggiornato il post con la nuova versione 1.3.1

La dockbar, introdotta in MacOs X, è uno strumento per rendere più agevole la nostra interazione con il sistema operativo. Fondamentalmente si tratta di una semplice barra (anche a scomparsa) in cui posizionare le icone dei programmi che utilizziamo maggiormente e liberare di conseguenza il desktop e l’immagine di sfondo. Per chi vuole dotarsi di questo utilissimo strumento in ambiente Windows consiglio la Rocketdock che reputo essere la Leggi tutto “Rocketdock 1.3.x: la dockbar per Windows”

BlueProximity

Ovvero s/bloccare il PC attraverso la tecnologia del “dente blue”. Mi spiego meglio: immaginate di allontanarvi dal vostro Desktop e vogliate che in base alla vostra distanza il PC abbia la possibilità di attivarsi, tutto grazie all’interazione tra un cellulare e il vostro laptop. Carina come funzione vero?

Questo è quello che promette questo software in python:

BlueProximity

Purtroppo non avendo a disposizione una scheda bluetooth non riuscirò a testarlo ma, se qualche lettore lo fa, può dirci il suo punto di vista 🙂

Per l’installazione c’è sul sito la procedura:

Installazione BlueProximity

Leave it – it’s locked, come back – it’s back too…

PS

ah.. se vi allontanate non dimenticate il cell vicino al laptop 🙂

Stay Tuned

Follie di quasi fine estate.

Succede ogni tanto, ma a volte stupisce persino noi. Sin dalla nascita del blog abbiamo assistito a continui aumenti nel numero di lettori unici che ogni giorno ci vengono a trovare, leggere, contattare. E’ successo di recente questo: beh, magari voi disillusi non ci crederete, ma abbiamo avuto un picco di visite mai visto:

1017 visite

Merito dell’articolo in sè? merito di google? di sicuro, ringrazio tutto il mondo del Web 2.0 per aver permesso a molti di guadagnare di più quest’anno ed andare in vacanza! Questo ci ha permesso di essere tra i pochi ad aver pubblicato a tempo di record la notizia e quindi di essere risultati molto in alto nei risultati di Google (primi per le keywords: “batterie nokia sostituzione” [giorno 16/08/07]).

In ogni caso quello che speriamo tutti quanti è di appassionare nuovi lettori al nostro blog e, magari, convertire sulla via di Damasco altri sperduti utenti di potenti multinazionali a passare all’opensource che, detto tra noi, fa bene alla pelle, all’ammmore ed al portafogli.

Sostituzione batterie nokia

La nokia, come riportato sul suo sito ha iniziato un programma di sostituzione della batterie difettose dei propri cellulari.
Si sono accorti che in rarissimi casi (un centinaio a fronte di qualche decina di milioni di pezzi) le batterie di tipo BL-5C potrebbero surriscaldarsi (solo in fase di carica) e portare ad una sorta di esplosione da parte della batteria. Leggi tutto “Sostituzione batterie nokia”