Have a ‘Safari’ on WinXp

safari iconDopo la notizia che il popolare browser Apple sarebbe sbarcato su Windows, gioia e tripudio invasero il mio cuore: finalmente avrò un pezzetto di Mac!! Ovviamente succube del sentimento modailo comune odierno, che vede spendere miliardi di € in prodotti Apple, come farsi scappare l’opportunità di farsi regalare qualcosa da Steve Jobs??

Così ho surfato fino al sito ufficiale Apple, ho scaricato Safari beta per windows e l’ho installato.

Eccoci pronti! Clicco sulla bellissima icona di Safari nel menu Start (mamma mia, che accostamento se ci pensate!): noooooooooo ancora l’interfaccia di iTunes noooooo!! superato il trauma iniziale, mi accorgo però dell’ottima grafica: nonostante il tema graphite, i controlli sono semplici ed intuitivi, i caratteri sono ben leggibili ed i controlli dei form piacevoli.

Safari permette anch’esso la navigazione con tab come Firefox e, recentemente, anche Internet Explorer. Il pacchetto che installerete permette già la fruizione dei contenuti Flash e Java delle pagine internet, nonché lo streaming dei files multimediali. Per quanto riguarda i bookmarks, sono organizzati nel classico albero che però viene mostrato solo premendo Ctrl+Alt+B, per la verità un sistema un po’ noioso. Esportando i propri segnalibri da Firefox, è possibile aggiungerli a Safari facilmente. Come già avevo imparato ad apprezzare su Firefox, anche in questo browser i download vengono riepilogati tramite una finestra apposita.

Il tocco Mac è sicuramente dato dalle finestre opzioni a discesa dalla barra dell’applicazione e dalla progress bar di caricamento, posto sotto il campo di inserimento degli indirizzi verso cui navigare.

Per quanto riguarda le prestazioni, le trovo in linea con Firefox 2 e più veloci di Internet Explorer 7: il test è stato fatto su un pc con processore AMD 2.6 Ghz e 512 mb di RAM, con ADSL 2 mb. I siti si aprono correttamente impaginati, con una gradevole grafica dei controlli ed un effetto anti-aliasing tra i migliori per leggibilità del testo. Certo, la comodità di avere plugin come in Firefox si sente, ma per il navigatore classico, non ci sono problemi.

Giudizio positivo, se non fosse per l’enooooooorme quantità di memoria utilizzata: addirittura 108 mb con tre tab aperte in contemporanea…insomma: per gli amanti del genere, assolutamente promosso, a patto che abbiano un super-computer o abbiano comprato un treno merci di RAM!

Produttore: Apple, inc

Costo: free