Immagini a 16 bit in Linux?

Recentemente parlando con DrMauro mi è stato fatto notare che una delle pecche di Linux per l’elaborazione fotografica è la limitata possibilità di fare editing “serio”.Mauro si lamentava di Gimp, una delle mancanze che ha notato è il fatto che il software per ora permettere di salvare solo a 8 bit i suoi RAW. Ma è davvero così? Non esistono soluzioni ?

Dopo una serie di ricerche ho trovato una risposta:

http://www.linuxjournal.com/article/9706

L’articolo analizza i punti critici di gimp e propone due alternative: CinePaint e Krita. Quest’ultimo in particolare,dice Dan Sawyer, si presenta davvero un’ottima alternativa opensource , le potenzialità non mancano di certo:

The number of drawing tools is rivaled only by Photoshop, and there are a few nifty enhancements in this area where Krita outdoes the venerated veteran from Adobe….”

Un altro punto a favore di krita che dovrebbe far piacere a molti fotografi è che il software ha il supporto a CMYK .

9706f2.png

Insomma io non sono un fotografo, tantomeno un designer ma ,se lo fossi, un giro su krita lo farei .. no? 🙂