Usare il Sansa View col protocollo MTP in K/Ubuntu, ovvero “come aggiornare libmtp all’ultima versione”

Ci sono prodotti che sono diventati così diffusi da diventare parole di uso comune, soppiantando il termine originale e corretto. “PlayStation” ne è un classico esempio. E “iPod” ne è un altro, essendo andato a sostituire “lettore MP3” nel lessico popolare.

Non è infrequente leggere recensioni di nuovi DAP (Digital Audio Players, “Lettori di Audio Digitale” ovvero… iPod 😉 ) in cui il prodotto viene entusiasticamente presentato come l'”iPod Killer”, ossia quell’apparecchio che avrebbe le capacità di contrastare (e battere) il predominio del gingillo Apple nel mercato dei lettori portatili.

Nonostante sia un obiettivo difficilmente perseguibile, vista la posizione dominante dell’iPod e i mezzi economici di Apple, non è impossibile, come dimostra il recente flop proprio della Playstation3, e l’incredibile successo del Nintendo Wii.

Un’azienda che si sta dando molto da fare è la cinese SanDisk, leader mondiale nella produzione di memorie flash (e non solo). Dopo aver sfornato lettori Mp3 che si sono rivelati autentiche ciofeche, SanDisk ha fatto tesoro dei propri errori e ha iniziato a sviluppare una serie di prodotti altamente competitivi, e -soprattutto- di migliore qualità. Il recente Sansa Clip, per esempio, ha guadagnato grande popolarità tra gli audiofili, per l’altissima qualità di riproduzione audio.

Il lettore di cui parliamo oggi, invece, è il Sansa View, il quale, più che come un DAP, andrebbe annoverato nella lista dei PMP (Portable Media Players, “Lettori Multimediali Portatili”), vista la sua capacità di “leggere” audio, video e fotografie.

Sansa View

Il Sansa View è disponibile nei formati da 8 e 16Gb (ma è in arrivo anche un modello da 32Gb) di memoria flash, caratteristica che ne fa il lettore flash-based più capiente disponible sul mercato. Inoltre, è equipaggiato con uno slot per microSD compatibile con le schede microSDHC, di cui sono appena state presentate le versioni da 12Gb. Essendo il limite teorico per le microSDHC di 32Gb, il Sansa View è potenzialmente un lettore flash-based da 40, 48 o addirittura 64Gb (a seconda della versione)!

Io ho acquistato il modello da 16Gb su Amazon USA al prezzo di circa $170 (ossia circa 120 Euro al cambio attuale); in pratica il doppio della capienza di un iPod Nano alla metà del prezzo…

Ad ogni modo, sebbene questa non sia una recensione di questo prodotto (ce ne sono già tante in giro per la rete) vi segnalo una feature “segreta” (SanDisk non ne fa menzione da nessuna parte) del Sansa View: è equipaggiato con un’uscita TV, e con un apposito cavo (non ufficiale, ma facilmente reperibile su eBay, o -se siete smanettoni- facilmente costruibile in casa) è possibile “proiettare” i filmati direttamente sulla TV di casa. Non male, eh?

Ma tornando a bomba… Come usare il Sansa View su (K)Ubuntu Gutsy?
O in altri termini: Come aggiornare la libreria libmtp su (K)Ubuntu Gutsy?

Il View nasce come lettore basato sul protocollo “MTP” (Media Transfer Protocol), ideato da Microsoft e quindi -direi quasi per definizione- non molto amico di Linux. Quasi tutti gli altri apparecchi di SanDisk hanno la possibilità di scegliere se usare il protocollo MTP o quello UMS/MSC, che trasforma il lettore in una normale memoria di massa (come se fosse una “penna USB”, per intenderci) e quindi utilizzabile comodamente su qualsiasi sistema operativo, senza programmi proprietari ma solo spostando i file col semplice drag&drop. Il Sansa View invece non ha questa possibilità e di default si comporta come un device MTP, anche se è possibile forzare il modo UMS/MSC. Vediamo entrambi i sistemi, cominciando dal più semplice:

FORZARE IL MODO UMS/MSC (VALE PER TUTTI I SISTEMI OPERATIVI):
1) Accendere il Sansa View
2) Spostare lo slider di accensione nella posizione di “Hold”
3) tenere premuta la click-wheel nella sua parte sinistra
4) inserire il cavo USB nel View, continuando a tenere premuta la wheel, finché il sistema operativo riconosce e “monta” il View (come fosse una penna USB)

ATTIVARE IL MODO MTP IN K/UBUNTU LINUX 7.10:
Tutto si svolge intorno alla libreria libmtp, che nelle repositories di Gutsy è presente nella sua versione 0.2.1
Sfortunatamente questa versione non è compatibile con il View, per cui dovremo aggiornare libmtp alla versione più recente, e per farlo dovremo compilarla da sorgenti. Vediamo come fare:

1) Soddisfiamo le dipendenze, installando:
sudo aptitude install libusb-0.1-4 libusb-dev

2) Scarichiamo la versione di libmtp più recente da
http://libmtp.sourceforge.net/index.php?page=download

3) Scompattiamo il tutto in una sottodirectory della home (esempio: /home/user/Sorgenti/libmtp-0.2.5), apriamo un terminale e spostiamoci in questa directory (cd /home/user/Sorgenti/libmtp-0.2.5)

4) Compiliamo con i classici passaggi:

./configure
make
(se vi restituisce qualche errore, provate con ‘sudo make’)
sudo make install

5) installiamo gli mtp-tools: sudo aptitude install mtp-tools

6) Editiamo con il nostro editor di testo preferito e con privilegi di root, il file /etc/udev/rules.d/libmtp.rules
e aggiungiamo le seguenti righe (Attenzione che da ATTRS a “audio” è una sola riga!! Inoltre NON FATE COPIA/INCOLLA perché purtroppo il blog ha la pessima abitudine di modificare le virgolette standard con altre che non vanno bene! Se fate Copia/Incolla abbiate l’accortezza di cambiare tutte le virgolette con quelle normali):

# SanDisk Sansa View
ATTRS{idVendor}==”0781″, ATTRS{idProduct}==”74b0″,
SYMLINK+=”libmtp-%k”, MODE=”666″, GROUP=”audio”

7) Salviamo e riavviamo il PC

8.) Una volta riavviato, colleghiamo il Sansa View alla nostra bella porta USB, apriamo una finestra del terminale e scriviamo: mtp-detect
A questo punto dovrebbe comparire un luuuuuuuuunghissimo output.

8a) Se è così, tutto è andato a buon fine: provate ad aprire Amarok (o altro programma che supporta libmtp) e ad aggiungere il View come “MTP Device”. Dovrebbe funzionare.

mtpview.png

8b) Se invece mtp-detect non vi restituisce un output luuuuuuuuunghissimo, controllate la prima riga: c’è scritto ‘libmtp-0.2.5‘? Se sì, Non ho idea del perché non vi funzioni, sorry! Se invece continua a segnare ‘libmtp-0.2.1‘ provate con le seguenti soluzioni.

[IMPORTANTE DISCLAIMER: alcune delle soluzioni seguenti vanno a toccare importanti file di sistema. Se decidete di continuare, lo fate a vostro rischio e pericolo, e non mi assumo responsabilità in caso di malfunzionamenti del computer, né di qualsiasi altra conseguenza nefasta possa derivare dalla vostra decisione! 😉
Vi consiglio caldamente di fare un bel backup del sistema prima di continuare. Se non lo fate e continuate ugualmente, non lamentatevi con me poi! 😉 ]

SOLUZIONE UNO
In un terminale lanciate sudo ldconfig e lasciatelo lavorare. 🙂
Ora lanciate nuovamente mtp-detect. Funziona? Se sì.. ottimo. Se no, continuate a leggere…

SOLUZIONE DUE
In un terminale lanciate sudo aptitude reinstall libmtp6: non ho idea del perché, ma con me ha funzionato, e dopo aver reinstallato libmtp6 e aver riavviato, Amarok mi ha riconosciuto il View come MTP. Altrimenti:

SOLUZIONE TRE
Controllate il percorso in cui il sistema vi ha installato il file libmtp.so.7

Di default dovrebbe essere /usr/local/lib
Aggiungete questo percorso al vostro LD_LIBRARY_PATH scrivendo in un terminale:

export LD_LIBRARY_PATH=$LD_LIBRARY_PATH:/usr/local/lib (o altro percorso, se libmtp.so.7 vi è stato installato altrove)

Riavviate e riprovate mtp-detect

SOLUZIONE QUATTRO
Fate un link simbolico a libmtp.so.7 nella directory /usr/lib:

sudo ln -s /usr/local/lib/libmtp.so.7 /usr/lib/libmtp.so.6

Ancora, riavviate e riprovate mtp-detect

SOLUZIONE CINQUE
Aprite un terminale e tornate nella directory delle sorgenti di libmtp:
cd /home/user/Sorgenti/libmtp-0.2.5
Ora lanciate ./hotplug.sh

Se non vi funziona nemmeno così… andate a Lourdes!! Scherzi a parte, non saprei proprio cos’altro suggerirvi, se non di continuare a usare il Sansa View come device UMS/MSC, come descritto più in alto nella sezione “FORZARE IL MODO UMS/MSC

Ovviamente tutta la patafiata di cui sopra è valida anche se non possedete un Sansa View, ma avete l’esigenza di aggiornare libmtp all’ultima versione (ad esempio se possedete alcuni DAP della Creative). Naturalmente in questo caso dovrete editare il file /etc/udev/rules.d/libmtp.rules di conseguenza: cercate su Google per gli idVendor e idProduct del vostro lettore.

Un’ultima cosa: non “mescolate” l’utilizzo del Sansa View come MTP e come MSC device. Per ragioni ignote, i file aggiunti con un protocollo non vengono “visti” quando il View è collegato al PC con l’altro protocollo. Il database interno del lettore non ha problemi, e potrete visualizzare/ascoltare tutti i files, indipendentemente da come li avete caricati, tuttavia mescolare i due modi rende più complicata la gestione dei files sul lettore stesso, per cui non ve lo consiglio. Scegliete: o MTP o MSC/UMS! 😉

Alla prossima!

23 risposte a “Usare il Sansa View col protocollo MTP in K/Ubuntu, ovvero “come aggiornare libmtp all’ultima versione””

  1. Beh, non è che si giri… in realtà sei tu che giri l’apparecchio, dato che se lo tieni in verticale ti vedresti il filmato storto di 90° 🙂
    Comunque è carino il fatto che anche i comandi si “girano” automaticamente di 90°, così che anche quando tieni il lettore in posizione orizzontale, i comandi sulla wheel rimangono nella stessa posizione “relativa” di quando lo tieni in verticale… non so se mi sono spiegato. LOL

  2. Se e’ possibile volevo sapere qualcosa di piu’ sui formati video. Io ho il sansa serie e200 e legge solo i file mov. Puoi pero; caricare altri file video utilizzando un programma sansa (sansa converter) che te li converte in mov. Anche sansa view funziona cosi? E, nel riprodurre i filmati, e’ possibile avere un avanzamento veloce dei filmati? Con il sansa che ho io, o ti vedi tutto il video dall’inizio alla fine oppure, se interrompi, devi ricominciare la visione da capo.
    Grazie!

  3. Ciao Fransis, il View è molto più “avanzato” sotto il profilo dei video, rispetto alla serie e200.
    Innanzitutto l’e200 visualizza filmati fino a 15fps, mentre il View arriva fino a 30.
    Secondariamente è compatibile con molti più formati, anche se per renderli “compatibili” bisogna spesso convertirli in modo che le loro caratteristiche (codec, risoluzione, ecc) siano entro i limiti previsti dall’hardware del View.
    Fondamentalmente quasi tutti i converter per PSP e per iPod funzionano. Io su Linux utilizzo Avi2iPod che è una GUI per ffmpeg, sostanzialmente.
    Su Windows consiglio MediaCoder, che ha una “extension” per iPod che funziona egregiamente e in modo molto intuitivo.
    Per rispondere alla tua domanda, sul View si può fare l’avanzamento veloce, e se interrompi la visione di un filmato, la prossima volta che lo selezioni ti viene chiesto se vuoi riprendere dal punto in cui avevi smesso, o se vuoi ricominciare la visione dall’inizio.
    Inoltre hai la possibilità di inserire dei “bookmark” all’interno dei file video, in modo da poter iniziare (in qualsiasi momento) la riproduzione dal punto in cui hai inserito il segnalibro.

  4. No, niente sottotitoli. MediaCoder però li gestisce e li impressiona nel filmato. Funziona anche su Wine, ma non molto bene, purtroppo… Inoltre non ha pubblicità. Provalo, che ti costa? E’ gratis!!

  5. Tu che parametri usi per la conversione (codec audio/video, bitrate, frequenza, ecc..)?
    Io sono molto ignorante in materia e non saprei proprio che mettere..

  6. Come codec video io scelgo sempre H.264/AVC, come codec audio AAC.
    Per il bitrate, dipende dalla qualità che vuoi ottenere… io mi baso molto sul tipo di filmato. Ad esempio se è pieno d’azione e di riprese “veloci” metto un bitrate alto (diciamo almeno 600).
    Se invece sono riprese più statiche, anche 300 va bene. L’unico sistema è sperimentare. 🙂

    Per la risoluzione, 320×240 va bene se guardi il tutto sul display del View. Se invece vuoi “proiettare” il filmato sulla TV, sfruttando il TV-Out del View, ti conviene selezionare 640×480, oppure la risoluzione più vicina a quella del file d’origine.

    Finora le seguenti risoluzioni si sono rivelate compatibili con il View (nonostante SanDisk non dica assolutamente nulla in materia):

    * 320×240
    * 400×240
    * 480×272
    * 512×384
    * 544×400
    * 576×240
    * 576×320
    * 624×336
    * 624×352
    * 640×256
    * 640×272
    * 640×320
    * 640×336
    * 640×352 (16:9)
    * 640×368 (16:9)
    * 640×384
    * 640×400
    * 640×480

    Fonte: anythingbutipod.com

  7. ciao scusa volevo farti una domanda:
    tu hai acquistato il sansa su AMA_ON USA, ma te lo sei fatto spedire in Italia o vivi negli USA?
    Ed è lo stesso prodotto che si può acquistare qui o ci sono differenze ? (per esempio la radio, ha l’FM normale europea o..?)
    grazie mille!!
    ciao!

  8. Ciao Ciccio85, purtroppo Amazon non spedisce l’elettronica fuori dagli Stati Uniti. Per fortuna ho molti amici laggiù quindi di solito faccio spedire a loro, che poi mi “forwardano” il pacco. Questa volta in particolare una mia parente era a New York, così ho fatto spedire al suo hotel e lei me l’ha portato in Italia.
    Per quanto riguarda la tua seconda domanda: il prodotto è identico in tutto per tutto, anzi… il modello USA ha SEMPRE la radio FM (universale), mentre in Europa il più delle volte manca, a causa delle tasse aggiuntive che l’UE impone sui ricevitori radio. Per cui spesso i produttori tolgono questa caratteristica dai loro lettori in modo da mantenere il prezzo più basso e competitivo.

  9. La modalità msc mi funziona alla grande grazie a quel trucchetto singolare ma efficace. La modalità mtp invece mi da qualche problema.
    Io ho seguito il procedimento. Alla fine mi dà l’output lunghissimo che finisce con:
    ………………..
    WMPInfo.xml Does not exist on this device
    PTP: Closing session
    OK.
    Però non riesco a capire come fare a sincronizzare il lettore con amarok (quali altri programmi supportano le librerie mtp? Rythmbox, Banshee ecc. le supportano?)
    Avrei anche un’altra domanda. Sapete dirmi in che “formato” devono essere i tags degli mp3 per essere letti dal sansa? Io ho nominato la mia musica usando easyTAG, ma adesso il sansa non riconosce nè le etichette nè tantomeno le copertine. Strano perchè prima, provando da windows sia con wmp che con iTunes me li riconosceva esattamente, però poi quando importavo la musica da wmp nel sansa non mi riconosceva lo stesso le copertine, anche se wmp le visualizzava.

  10. @Gionuein: l’output che ti dà mtp-detect è corretto, anche a me finisce così. Comunque sono usciti nuovi aggiornamenti di libmtp, ti consiglio di installarli.
    In Amarok devi andare nelle preferenze (vado a memoria perché non ce l’ho installato sul portatile) e selezionare “devices”, lì devi aggiungere un “MTP device”.
    Dopodiché colleghi il View, provi in console mtp-detect, e quando hai l’output corretto torni in Amarok e nel tab “devices” selezioni il device e poi fai connect.
    A quel punto selezioni i files nella library e cliccando col destro (transfer to device) li metti in coda. Torni nel tab devices e scegli… non ricordo ma c’è l’opzione per trasferire la coda. Fine 🙂
    Per le cover, a me Amarok le trasferisce correttamente, anche se poi nel View compaiono di dimensioni dimezzate.
    Ad ogni modo il programma migliore che ho trovato è Qlix, col cui programmatore collaboro per renderlo compatibile al 100% con il View. In versione SVN funziona abbastanza bene (non l’ultimissima, perché qualcosa si è “rotto” ma la 58 o 59 funziona piuttosto bene)

  11. Ok, grazie. Ora funziona tutto alla perfezione. Guarderò se riesco a sincronizzare il view anche con rythmbox.
    Questo Qlix è un progetto interessante, sicuramente lo terrò d’occhio.
    Grazie ancora dei suggerimenti

  12. Di nulla figurati. Qlix2 (su cui stiamo… ehm… sta lavorando il programmatore) non avrà nemmeno bisogno di barbatrucchi, riconoscerà il View appena lo colleghi all’USB, Stay tuned! 🙂

  13. Ciao , ho utilizzato la tua guida per far riconoscere il mio phlips gogear , usando mtp-detect me lo riconosce pero’ se vado in amarok , non rileva dei dispositivi sai per caso aiutarmi ? grazie

  14. si, grazie che hai risposto , mi da pero’ quando gli dico di autorilevare i dispositivi , questo msg “Nessun nuovo dispositivo multimediale trovato. Se pensi che ciò sia un errore, assicurati che i demoni DBUS e HAL siano in esecuzione e KDE sia stata compilato con il relativo supporto. Puoi verificarlo eseguendo “dcop kded mediamanager fullList” . Quindi credo che non lo monti grazie

  15. Boh, è strano… se mtp-detect te lo rileva, non vedo perché Amarok non dovrebbe. Però non conosco il tuo lettore, magari c’è qualche incompatibilità.

  16. Ciao, vorrei comprarmi un Sansa e utilizzarlo sia come lettore mp3, che come pendrive tra il computer (con Ubuntu) e il mio home theater di casa, che ha una porta USB. La domanda è la seguente: con la procedura che tu hai indicato per essere visto come normale penna Usb, hai provato se viene riconosciuto così anche da altri dispositivi (che tradotto vuol dire: funziona sul mio home theater?)? ciao e grazie

  17. Non ne ho la più pallida idea, ma se accendi il Sansa View in quel modo, esso diventa a tutti gli effetti un normalissimo pendrive, quindi se col tuo home theatre funzionano i pendrive, funziona anche il View.

I commenti sono chiusi