Venerdì Nero a casa Apple

Leggendo questo titolo avrete pensato: anche Apple ha risentito della crisi? Bè per il momento no(Apple è in salute e ha dichiarato che ne lei, ne i suoi fornitori ne risentiranno) ma per aiutare gli acquisti natalizi questo venerdì tutti gli Apple Store del mondo faranno sconti(pare fino al 40%!) per spingere le vendite in questo periodo di crisi. Gli sconti saranno su tutti i prodotti Apple(Mac, iPod e iPhone) e non sugli accessori di altri marchi. Una buonissima occasione per accaparrarsi un Mac di nuova generazione o fare regali di classe agli amici & parenti. (ricordo ai miei amici che io gradisco parecchio questo tipo di regali!)

eccovi il link all’iniziativa Apple Black Friday

UPDATE: Alle 23.30 l’apple store online è chiuso per prepararsi al black friday. Ma non possono aggiornarlo senza chiuderlo? Mistero della mela…

UPDATE: Lo store ha riaperto ma gli sconti prospettati da alcuni blog non si sono visti. Attorno al 10% non di più.

Come aggiornare l’Iphone ad un nuovo firmware

Torniamo a parlare di Iphone: questa piccola guida precederà un altro articolo in cui cercherò di esporre alcune considerazioni a distanza di quasi due anni dalla presentazione del dispositivo di casa Apple. Come certamente tutti gli interessati sapranno, venerdì scorso è stato rilasciato il nuovo firmware 2.2 e a distanza di due giorni il Deav Team ha reso disponibili le nuove versioni dei loro tool per effettuare le operazioni di jaibreaking. Non voglio minimamente soffermarmi su queste procedure ben documentate in rete (se non rimandandovi ai siti di riferimento): vorrei affrontare una questione connessa su cui quasi tutti glissano ma che ogni volta manda in crisi tre quarti degli utenti, in particolare i meno “smanettoni”. Ovvero partendo da un Iphone jailbroken (oppure anche da un Iphone mai sbloccato, si veda la nota) con un determinato firmware, come fare a passare al firmware successivo senza perdita di dati. Itunes dispone infatti di una utilissima funzione di backup automatico dei dati, peccato però che è altamente sconsigliato effettuare Leggi tutto “Come aggiornare l’Iphone ad un nuovo firmware”

La grande Mela?

Dovremo iniziare a chiamare così il “Grande Fratello” (non quello televisivo, ma quello di Orwell)?

A quanto pare, la casa di Cupertino non vuole smettere di cercare di imporre alla clientela i propri diktat ed il proprio controllo.

Ma non scrivo oltre, dato che è già stato fatto benissimo da altri bloggers come Paolo Attivissimo:

Leggi l’articolo

Recupero dati Low Cost/Smarrimento very fast…

Questa storia che sto per raccontarvi ancora non si è conclusa perchè probabilmente ora passerà nelle mani di un avvocato per arrivare ad una conclusione del tipo:”e tutti vissero felici e contenti”. Purtroppo al momento siamo molto lontani da ciò. 

I Protagonisti di questa storia siamo io, il mio mac e la società XYZ (www.XYZ.it ndr il nome è oscurato 🙂 ). Tutto comincia in quel di agosto, una settimana prima che io partissi per la mostra del cinema di Venezia, quando l’Hard Disk del mio Mac cominciò a fare quel ticchettio meglio conosciuto come il “suono della morte”(dell’hard disk, non del propietario). Subito tentai la rianimazione in vari modi ma ovviamente la testina era rotta definitivamente e l’unico modo di recuperare i dati sopra salvati era di affidare l’hard disk a qualcuno dotato di camera bianca ed in grado di ripararlo. Dopo una breve ricerca su internet ho trovato un’azienda mezza inglese che prometteva il recupero dei dati con una spesa massima di 400€. Bé perfetto no? oltretutto il sito di questa azienda era tutt’altro che preoccupante, anzi, era assolutamente rassicurante: loghi di importanti aziende, ringraziamenti di clienti(a quelli comunque ci credo sempre poco) e soprattutto la garanzia di un grande gruppo inglese alle spalle. Leggi tutto “Recupero dati Low Cost/Smarrimento very fast…”

Grafica rinnovata

Come promesso, passo dopo passo, manteniamo vivo questo posto. Recentemente con un bell’articolo sul geotagging di Sciamano, oggi con una nuova veste grafica, domani con nuovi contenuti. In aggiunta ora trovate un comodissimo form di invio email, così contattarci sarà ancora più facile.

Speriamo che la nuova grafica (ancora sperimentale e non ancora completamente finita) sia di vostro gradimento! Nel caso foste interessati a collaborare, fatecelo sapere!

 

Lo staff di Freedreamer.it

Geotagging automatico (ed economico)

Nel suo articolo sul geotagging, il buon drMauro ha illustrato come taggare manualmente le immagini, in modo da “marchiarle a fuoco” con le coordinate geografiche del luogo in cui sono state scattate.
Ma perché farlo a mano, quando si può procedere in automatico spendendo pochi Euro? Non è infatti necessario possedere una fotocamera con GPS integrato per consentire il tagging automatico delle foto. Basta munirsi di un GPS logger, come l’i-gotU GT-120.

i-gotU GT-120 GPS Logger
i-gotU GT-120 GPS Logger

Leggi tutto “Geotagging automatico (ed economico)”