Gestione Mp3 facile con MPFreaker -Review

Terra, anno solare 2010: in questa evoluta società umana è quasi “normale” avere a che fare e utilizzare correntemente librerie multimediali di file mp3. E’ stato matematicamente provato che tanto più la grandezza di tale librerie aumenta , tanto più diminuisce la voglia di tenerle aggiornate e in ordine.

Una volta esistevano i vinili con le loro custodie , i cd con le loro copertine …. ed oggi cosa rimane? Beh.. l’unico modo per mantenere un po’ di organizzazione e coerenza nei nostri file mp3 è quella di riempire i tag3 di ogni file inserendo copertine, anno , testo delle canzoni e  altri eventuali riferimenti.

Lo scambio e le diffusioni di formati mp3 sono ormai un fenomeno sociale che ha fatto si che chiunque possa creare e diffondere materiale sul web, talvolta in modo disordinato.

Immagino che non tutti abbiano la meticolisità di inserire le informazioni all’interno dei file ; il risultato è che molte canzoni che “circolano”  in giro risultano essere prive di riferimenti.

Presentiamo oggi un software per MacOS che si propone di risolvere tutti questi problemi: il suo nome è MPFreaker.

La versione testata è la 1.8.4 (build 157). All’avvio l’interfaccia risulta minimale ed essenziale, in pieno stile Mac.

Esistono due modi di lavorare: il primo è quello di usare come sorgente una cartella contenente la propria libreria mp3 , l’altra invece è quella di lavorare con il supporto di Itunes basandosi sul suo database. SOLO In questo ultima modalità MPFreaker sincronizzerà le informazioni già scaricate da itunes sui vostri album e le aggiornerà con quello che riuscirà a cercare.

Odiando particolarmente il media-player di casa Apple ed usandolo poco , ho deciso di concentrarmi sulla prima delle scansioni possibili.

Trascinate sull’icona del programma o scegliete una cartella dove conservate i vostri album,  dopo un’ attesa del caricamento dovreste visualizzare le informazioni disponibili dei vostri mp3.

Probabilmente molte  saranno sbagliate , numeri di brani errati, copertine differenti per brani dello stesso album… niente paura MPFreaker è qui per voi e cercarà al meglio di sistemare la cose.

Analizziamo le più importanti opzioni che la GUI del Programma ci fornisce.

DRAWER

Prima di iniziare ritengo sia utile cliccare sull’icona Drawer: questa permetterà di selezionare delle preferenze sulla scansione e su eventuali informazioni da scaricare. In pratica stiamo chiedendo al programma su che cosa si deve concentrare nella ricerca.

Nel caso dell’immagine qui sopra i titoli delle canzoni , l’anno e i testi non verranno considerati mentre il resto verrà cercato e sostituirà i dati presenti.

Considerate però quello che state facendo ; le ricerche non sono mai perfette al 100% e la sostituzione dei titoli delle vostre canzoni può essere un’azione da non compiere perchè più distruttiva che costruttiva… siete avvisati 🙂

Nella finestra di fianco verranno notificati eventuali messaggi del programma verso l’utente.

LYRICS

Non tutti forse sanno che nei tag3 è possibile  memorizzare i testi delle canzoni. Questa opzione risulta molto comoda perchè su ipod avrete la possibilità di visualizzarli in seguito. Nel caso la scansione non abbia dato esito positivo cliccando sull’icona Lyrics avrete la possibilità di inserire manualmente i testi. MPFreaker dà la possibilità di fare ricerche veloci su google semplicemente premendo ALT+Mela+G oppure dal menu File. Comodo , no? 🙂

Stessa cosa funziona con la ricerca delle copertine ( in questo caso Shift+Mela+G)

CMP

Ovvero la Colonna ”Compilation”. Abilitate questa opzione su quelle canzoni che fanno parte di Compilation e non di album dello stesso Artista. (colonne sonore etc..)

In caso contrario potete dimenticarvi di tale funzione.

REVEAL

La comoda funzione reveal apre una finestra del finder sulla posizione nel vostro HDD del brano selezionato. Utile se avete organizzato in sottocartelle i vostri file!

Per far partire / fermare la scansione esistono dei comodi Pulsanti stile semafori sulla Gui del programma.

Ricordo che se non utilizzate la libreria di iTunes come supporto per MPFreaker, le informazioni NON verranno aggiornate in iTunes. Poiché quest’ultimo salva le informazioni in cartelle separate e non legge ogni volta i tag3, dovrete fargli rifare una scansione. Se volete invece che MPFreaker dialoghi ed istruisca iTunes dopo la scansione, dovrete aprire il software Apple ed usare come dicevo all’inizio la sua libreria come sorgente.

CONCLUSIONI

MPFreaker risulta un SW molto utile e, nel suo genere, uno dei migliori in circolazioni. Non aspettatevi miracoli , anche lui sbaglia a volte e non trova informazioni sulle canzoni. Mio consiglio è quello di non partire in quarta modificando tutti i parametri possibili ma di andare a step, questo vi aiuterà a non creare confusione piuttosto che cercare di colmarla. Detto questo SW consigliatissimo, vale i soldi che costa!

Website: http://www.lairware.com/mpfreaker/

VOTO: 8.5

Prezzo: 20$