Rinominare files in un lampo

Chi non ha mai dovuto rinominare centinaia di fotografie delle vacanze, o una collezione di mp3?

Certo, esistono vari programmi freeware che svolgono questo compito ma… io li ho provati tutti e sono sempre terribilmente complicati!

Per questo motivo oggi parliamo di FlashRenamer, che al prezzo di una cena da McD, vi risolve questo problema una volta per tutte. Come? Continuate a leggere!

FlashRenamer, come moltissimi shareware, può essere scaricato, installato e provato in tutte le sue funzionalità, senza alcuna restrizione, per un mese. Ma vedrete che basterà un minuto per farvene innamorare!

La finestra del programma è divisa in due. La parte sinistra per la scelta del tipo di intervento da effettuare sui files, e la parte destra che è un classico filemanager, dove selezionare i files da rinominare.

Concentriamoci sulla parte sinistra, dove si svolge tutto il lavoro vero e proprio.

Nella parte alta son presenti alcuni checkbox, dove scegliere se le azioni devono essere svolte sui files, sulle directory e/o sulle sottodirectory. Inoltre si può decidere se ad essere affetti dai cambiamenti debbano essere solo i nomi dei files o anche le loro estensioni.

Sotto alle checkbox vi sono 5 bottoni rotondi, che rappresentano ognuna una serie di funzioni, che dovranno essere poi impostate nelle schede sottostanti.

Il primo bottone è “General”, che indica le funzioni base. Qui abbiamo la possibilità di scegliere la scheda “Replace”, dove possiamo cambiare una o più parole presenti nel nome del file e sostituirle con altre a nostra scelta. Per una parola singola basterà usare la parte alta della scheda, mentre per operazioni più complesse si sceglierà “batch replace”.

La scheda “Casing” permette di modificare le maiuscole/minuscole, ad esempio se vogliamo rendere maiuscola la prima lettera di ogni parola, oppure se vogliamo trasformare tutto il testo in minuscolo e via dicendo.

“Add & Remove” vi consente di aggiungere o togliere del testo in qualsiasi posizione del nome del file.

Infine “Trim Spaces” aiuta nella gestione degli eventuali spazi presenti nel nome dei file da rinominare.

Il secondo bottone è “MP3”, e le sue varie opzioni permettono di rinominare rapidamente una collezione di files musicali. Si possono rinominare i files usando come sorgente i dati delle tag ID3, oppure -viceversa- creare le tag partendo dal nome del file.

Il bottone “Numbers” permette di effettuare complicate opzioni di (ri)numerazione di files con pochi semplici click. Le combinazioni sono veramente tantissime e sono più complicate da spiegare che da fare. Diciamo che se vi è mai capitato di rinumerare i files provenienti dalla vostra fotocamera, questa è decisamente la funzione che fa per voi!

Il penultimo bottone (Advanced) permette di effettuare varie operazioni sui files, a partire dalla modifica degli attributi (Sola lettura, nascosto, file di sistema ecc.), passando per la modifica della loro data, la modifica del nome di una lista di files tramite elenco CSV, per finire con alcune potenti opzioni di scripting e di formattazione del nome dei files tramite tags, sulla falsariga di ciò che si può fare con i files mp3 (ad esempio rinominare i files con formule tipo “La dimensione del file <nomedelfile> è di <dimensioni>”.

L’ultimo bottone (Presets) è una manna per chi compie spesso le stesse operazioni di rinominazione. Io per esempio la uso per “pulire” i nomi dei files che devo masterizzare, sostituendo le accentate con la rispettiva vocale+apostrofo (che non è corretto, ma assicura che i nomi non vengano storpiati quando il CD/DVD viene usato su computer diversi con sistemi operativi diversi). Alcuni preset sono già installati e possono essere utilizzati come base per modificarli a proprio piacimento, anche se crearne uno da zero è veramente molto semplice (basta aprire l’apposito tab nella parte destra della finestra).

Tutte le modifiche possono essere visualizzate tramite l’anteprima, prima di essere applicate, in modo da eventualmente correggere eventuali errori commessi in fase di impostazione. Inoltre è sempre possibile tornare sui propri passi, selezionando il tasto “Undo”, che riporta i nomi dei files a com’erano prima dell’ultima modifica impostata.

FlashRenamer è un piccolo gioiellino, del quale è appena uscita la versione 6.5, con alcune nuove funzioni (tra cui l’utilissimo “move”, che permette di spostare una parte di filename in una posizione diversa da quella originale), e l’arricchimento di funzioni già presenti, come nuove tags da usare con i files musicali o con le cartelle.

Tutte le modifiche possono anche essere effettuate su folder e files presenti sulla propria rete, naturalmente se si hanno i necessari permessi di modifica!

Il costo è veramente irrisorio: $19,95, che al cambio di oggi sono 13,80€. Praticamente come due McMenu. 😉

Potete scaricarlo da qui.