Lightroom 2 (beta)

A poche settimane dall’uscita di Aperture 2, Adobe ha pensato bene di dare una spinta importante agli utenti indecisi: Apple ha stupito tutti implementando un sistema di correzione zonale direttamente all’interno del proprio software, di contro Adobe con Lightroom 2 ha battuto il rivale permettendo agli utenti di effettuare l’editing con strumenti di dodge, burn, saturazione, clarity e tinta in maniera NON distruttiva direttamente sui files RAW, creando quindi una specie di sistema di livelli i cui valori sono salvati nel file xmp sidecar.

Lightroom 2 beta è disponibile come download gratuito in prova per 30 gg. Per i possessori di una licenza di LR 1.x l’esperimento si protrarrà fino ad Agosto. Speriamo però che la versione definitiva arrivi molto prima!

Appena possibile faremo un confronto tra questo sistema e quello zonale di Lightzone 3.5!

ah, dimenticavo: questa settimana arriveranno le prime impressioni sul campo dopo il primo utilizzo di Lightroom 2 beta!

.: NAPP website for Lightroom 2 beta (videos) :.

DNG or not DNG, questo è il problema!

dng file formatCon l’uscita di numerosi modelli di DSLR, le case produttrici hanno rilasciato altrettanti formati di immagine chiamati RAW, che contengono tutte le informazioni accessorie di ogni singolo scatto, insieme all’immagine in sé non compressa. Questi formati hanno il vantaggio di permettere l’elaborazione non distruttiva delle immagini in modo tale da poter preservare questa specie di “negativo digitale” negli anni a venire, mantenendo inalterate le informazioni contenute.

Adobe ha pensato di mettere fine a questa babele introducendo il formato DNG, con l’intento di creare uno standard utilizzato sia dalle fotocamere che dai software di archiviazione ed editing. La parola d’ordine è: tra 75 anni i tuoi files saranno illeggibili. Ammappate che terrorismo psicologico! a voler ben guardare, pure i JPG tra tutto questo tempo saranno obsoleti.

I vantaggi che Adobe adduce al nuovo formato sono, a parte l’idea di standard, il fatto che è molto più parsimonioso di spazio occupato (visto che gli hd sono sempre più economici ma non gratis 🙂 ), permette l’interoperabilità futura tra diversi software, mantiene tutte le informazioni contenute nei file originali e, più importante per Adobe, è un loro prodotto!!

Per ciò che riguarda i “contro”, questo formato non è leggibile dai software proprietari, alcune informazioni come il WB della Nikon D2X sono criptate, in modo tale da legare il cliente al software originale. Inoltre, chi ce lo dice che una volta barattate le nostre immagini per un formato come DNG, questo non venga mollato alle ortiche? Adobe? in fondo la storia informatica è piena di problematiche legate ai nuovi standard…

A parte tutto: l’idea in sé è ottima, già la comunità internazionale ha sottolineato come sarebbe necessario un unico formato standard, ma la domanda sorge spontanea: DNG è la risposta?

Se avete come me un po’ di confusione in testa, vi consiglio di farvi un giro qui. Trovate un ottimo sito organizzato a FAQ che ha come risposte citazioni di sviluppatori ed esperti del settore che permettono di farsi un’idea migliore su questo formato. Interessanti le ipotesi di workflow basato su diverse soluzioni di backup con file nativi e DNG.

Io per il momento rimarrò con i miei cari NEF, voi cosa farete?

Picasaweb: finalmente un plugin di export

picasa

Picasaweb è il servizio di Google di photo-sharing legato all’omonimo Picasa, software gratuito acquisito dalla compagnia americana per gestire e modificare le fotografie. Nonostante il servizio sia interessante perchè permette di creare album per caricare le proprie immagini in uno spazio dedicato con un 1 gb di memoria, obbliga necessariamente ad avere installato anche picasa se non si vuole dover fare l’upload di 5 foto in 5 foto…una vera fatica senza motivo. Mentre gli utenti Mac possono usufruire di un uploader stand-alone, quelli di windows sono stati un po’ dimenticati da questo punto di vista.

Da oggi grazie al solito Jeffrey Friedl, questo gap è stato annullato con l’uscita della prima versione del Picasa export plugin per Lightroom. Questo strumento si aggiunge agli altri già descritti in questo blog.

.: Link per il download :.

.: Elenco plugin disponibili per Lightroom + Istruzioni per l’installazione :.

Lightroom SDK – plugin per l’export

E’ stato aggiornato alla versione 1.3 Lightroom, il popolare software della famiglia Adobe per il workflow fotografico. E così finisce questa notizia nella maggior parte dei 3’000’000 di blog che hanno pubblicato la notizia in questi giorni.

Ciò che è bypassato da molti siti è la notizia che tra breve saranno disponibili plugin di ogni sorta, grazie al rilascio delle SDK che permetteranno agli sviluppatori di creare script di ogni sorta che aumenteranno le funzionalità di Lightroom in maniera esponenziale.

Per il momento sono disponibili alcuni plugin di esportazione verso le più importanti piattaforme di social networking. Qui di seguito i link di tutto ciò che è attualmente disponibile in rete:

1. Export per Flickr (thanks to Jeffrey Friedl)

2. Export per SmugMug (thanks to Jeffrey Friedl)

3. Export per Zenfolio (thanks to Jeffrey Friedl)

4. Export per Gallery, script per creare una galleria fotografica sul proprio sito (thanks to moritzpost) Leggi tutto “Lightroom SDK – plugin per l’export”